Santuario Madonna dell'Ambro


Vai ai contenuti

Anna Maria: sopano alla Fenice

Voce del Santuario > 2013

Gradito ritorno al santuario di Braconi Anna Maria. Da giovane partecipava ai vari campi scuola organizzati dal compianto Padre Carlo. Per chi non la conoscesse Anna Maria è originaria di Fermo e residente da diversi anni a Venezia. Nella città lagunare fa parte del coro “La Fenice” . E’ una soprano affermata che vanta molti concerti in tutto il mondo anche da sola. La incontriamo nel santuario intenta a pregare. Sul piazzale le porgiamo due domande.
Perché viene al santuario?
Lo faccio quasi ogni anno quando ritorno per qualche giorno di ferie, una giornata la dedico alla visita del santuario perché qui ho vissuto un segmento importante della mia vita, qui ho imparato a lodare Maria con il canto. Vengo a ringraziare la Madonna perché grazie alla voce, che suo figlio mi ha dato, posso vivere, posso sognare…dalla voce traggo il sostentamento”.

Anna Maria

Anna Maria con la nostra soprano Marida

Chi è stato Padre Carlo per te

E’ stato lui che mi ha inserito nel coro della Gifra di Fermo. Ricordo che tutto cominciò facendomi cantare da solista Bianco Natale. Poi mi ha insegnato a cantare l’Ave Maria di Shubert ed oggi l’ho cantata con le sue stesse parole. Mi ha indirizzato al conservatorio (Fermo – Pescara). Volevo smettere per ragioni personali.
All’interno di questa crisi un giorno in chiesa Padre Carlo, sentendo che avevo proseguito gli studi, mi disse: sono contento di te perché sei sempre la stessa…vai avanti.!


Le chiediamo di salutarci con l’Ave Maria di Gounod.
Poi è giunta la chiamata importante di Venezia. Per un po’ di tempo sono stata sola…ora con me c’è mamma che mi tiene compagnia. Ho un solo desiderio: continuare a cantare sempre perché è il mio modo di esprimermi, mi dà tanta gioia e pace e soprattutto la possibilità di comunicare me stessa al pubblico.
All’organo c’e il nostro maestro Sandro Barchetta.



La chiesa pian piano si riempie della sua forte e stupenda voce, alcuni passanti entrano per gustare il canto, i pellegrini si fermano meravigliati, lo stesso maestro si entusiasma del bel canto…”è tutta un’altra musica” osa dire! Grazie Anna Maria ti aspettiamo il prossimo anno! Auguri per la carriera.



Torna ai contenuti | Torna al menu